domenica 30 ottobre 2011

Chicharrón novoandino de pescado


Chicharrón  novoandino de pescado
Pesce fritto  stile ” NOVOANDINO”



Quinoa
La cucina ” novoandina” è uno stile culinario nato in Perú  in questi ultimi anni, per merito di gastronomi locali  che avevano il desiderio di ritornare ai costumi alimentari del passato  preispanico per presentarli in maniera moderna ma utilizzando ingredienti antichi e quasi dimenticati, al fine di riscatta re e valorizzare cosí  molti ingredienti autoctoni.
In questo "reinventare" la cucina peruviana entrano anche elementi  europei,  utilizzando però  prodotti locali  come la quinoa, la kewicha, l'aguaymanto,  ecc.
Questa corrente culinaria si autodefinisce
” laboratorio  di innovazione”.

Per 5 persone:
1 kg di filetti di pesce ( io ho usato merluzzo) tagliati a pezzi di circa 3 cm
2 cucchiai di aglio in pasta e due cucchiai di peperoncino in crema: aji amarillo se lo trovate oppure del peperoncino in polvere.
Farina bianca
3 uova sbattute
2 tazze di quinoa macinanta
Sale pepe, abbondante olio per friggere

Per la salsina:
 ½ lattina di salsa di pomodoro
Olio di oliva
1 dente di aglio
Huacatay oppure mentuccia in polvere un pizzico oppure qualche fogliolina fresca
Sale e pepe

Per decorare:
platano fritto a fette rotonde ( bananoni verdi che vendono nei negozi etnici)
fettine di avogado maturo tagliate per il lungo ( le dita devono leggermente  sprofondare nella buccia)
insalata lattuga

In una terrina mettere i pezzi di pesce e passarli nella crema di peperoncino o spuzzateli con del peperoncino in polvere e l’aglio in crema, lasciare riposare un po’.
Scaldare bene l’olio per friggere.
Infarinare il pesce, prima nella farina, poi nelle uova sbattute ed infine nella farina macinata di quinoa.
Friggere il pesce e metterlo su carta  cucina.
Intanto sbucciate i platano, attenzione sono un po’ legnosi, bisogna aiutarsi con un coltellino. Tagliare i platano a fettine rotonde di circa ½ cm. e  friggerli come fossero patatine fritte.
Tagliare a metà gli avocados per il lungo, estrarre il grosso nocciolo, con un po’ di delicatezza estraete la polpa dalla buccia aiutandovi con il coltello.  Se sono maturi la polpa quasi si stacca da sola. Tagliateli a fettine.
Si accompagna con la salsina di pomodoro che si ottiene facendo stufare tutti gli ingredienti  in una padella: olio prima con aglio, poi il pomodoro e il Huacatay ,sale e pepe.

Infine ricoprire un piatto di portata con le foglie di lattuga, mettere la salsina in una coppettina al centro, sistemare il pesce fritto e tutt’intorno sistemare il platano fritto e le fettine di avogado.







Provecho!