lunedì 8 agosto 2011

Chicharron novoandino de pollo (QUINOA chicken fingers style)


Chicharrón novoandino de pollo

Sfogliando con un certo appetito il libro di cucina
Una fiesta del sabor - El Perù y sus comidas -
de Sara Beatriz Guardia
mi sono fatta intrappolare da un piatto senza foto... il che è tutto un dire già che io mangio con gli occhi.



Il piatto originale prevede l'infarinatura del pollo nei grani schiacciati di KIVICHA, uo pseudo cereale venduto da noi col nome di AMARANTO. KIWICHA O AMARANTO
Oggi non ne ho in casa, allora uso la quinoa sono molto simili, la quuinoa è più grossa , la kiwicha è piccola piccola. come granellini di sabbia.…
Ecco la ricetta, servono:
1 grosso petto di pollo,
3 denti di aglio ben schiacciati oppure un cucchiaio di pasta di aglio
Quinoa macinata 
due tazze quinoa tritata (la quinoa si trova nei negozi dei cinesi ed è in grani bianchi piccolini tipo orzo perlato, ho tritato i semini nel robot,  ho ottenuto una farina grossolana, vedi la foto).
un cucchiaio di origano,
sale pepe,
olio per friggere,
salsa di soya Kikkoman,
3 cucchiai di aceto balsamico.
Patate lesse per accompagnare.
Per la salsina:
una tazza di passato di pomodoro, salsa di soya, due cucchiai di zucchero, un cucchiaio di senape, un po' di aceto di aceto balsamico.

Preparazione:
Tagliare il petto di pollo in striscioline tipo bastoncini di pesce, lunghe circa 5 cm e larghe due.
Adesso preparare in una terrina :l'aceto, con l'aglio, un bel po' di salsa di soya, l'origano il sale il pepe, mescolare bene : si ottiene una marinata in cui si passano tutte le striscioline di pollo.
Adesso nella stessa terrina si versala quinoa tritata, si salta la terrina  finché tutti i pezzetti di pollo siano ben infarinati.
Preparare la veloce salsina: in un pentolino mettere a freddo il passato di pomodoro, lo zucchero, un cucchiaio di salsa di soya, la senape, un cucchiaio di aceto balsamico: a fuoco dolce qualche minuto, non serve bollire.
In olio bollente  friggere pochi alla volta i bastoncini di pollo, fino a doratura, ritirarli ed adagiarli su carta assorbente.
Servire decorando con un po' di prezzemolo tritato.



¡Buen provecho!